Perchè essere accompagnati da una guida cicloturistica è più conveniente?

Addentrarsi in territori sconosciuti non è sempre una bella esperienza.

Se state pensando di pianificare le vostre vacanze e andare in un luogo completamente a voi sconosciuto, e se volete scoprire gli angoli più unici ed esclusivi del nostro territorio, il nostro consiglio è di farlo con una guida cicloturistica, dal momento che questa conosce la località come le proprie tasche.

Vediamo brevemente alcuni punti fondamentali:

1) La tentazione di scoprire nuovi posti – Vi balza sempre in mente quest’idea quando si ripete più volte lo stesso sentiero: conoscere altri passaggi, altre difficoltà tecniche, discese più divertenti con tornanti e cambi di direzione? Allo stesso tempo, però, si rischia di cadere nella monotonia giustificati dal fatto che fuori dalla parte conosciuta, il resto appare un labirinto in cui è facile perdersi. Ognuno di noi può e deve cambiare prospettiva, di tanto in tanto. Ecco allora che la figura della Guida è un ottimo investimento per conoscere nuovi sentieri, scoprire nuove mete ed ampliare il terreno conosciuto.

2) Pedali in totale sicurezza – Esplorare un posto in autonomia ha dell’avventuroso ed è sicuramente coinvolgente (sembriamo dei veri e propri Indiana Jones), ma la necessità è di pensare sempre, davvero a tutto: dalla possibilità di perdersi, alle misure di sicurezza, fino agli errori di valutazione. La Guida, invece, abbassa di molto il livello di rischio, sollevando il cliente da molte responsabilità. Sintetizzando, puoi concentrarti su ciò che conta veramente nel tour in bici, affidando l’aspetto dell’esplorazione a qualcuno che ne ha già fatta molta più di te in precedenza.

3) Potresti mangiare da Re – La figura della Guida, non solo ti garantisce un’impeccabile conoscenza di ciò che c’è alle porte, ma anche delle usanze ed abitudini del posto. Offre consigli su dove andare a mangiare, dove divertirsi la sera e dove pernottare per avere tutto a portata di mano. Un tour con una Guida comprende pranzi in trattoria o ristorante: posti che offrono ottima qualità in luoghi che difficilmente sarebbero raggiungibili da un turista indipendente.

4) Usufruisci delle conoscenze locali – La Guida conosce tutti i negozi ed officine della località in cui ti trovi ed è sicuramente molto utile avere un contatto sicuro per la riparazione del tuo mezzo o per l’affitto della bici che hai sempre sognato di provare. Noleggiare una bicicletta sul posto, d’altra parte, consente di provare realmente sul campo e nelle condizioni ideali un modello di prima scelta; tanto più se si ha la possibilità di concentrarsi solo su quello, senza pensare alla strada da seguire, i bivi da conoscere o l’impaccio di leggere una cartina nel bel mezzo di una discesa entusiasmante.

5) Ricevi consigli sulla tecnica di guida – Le Guide sono, in primis, istruttori di tecnica. Non mancherà, sicuramente, l’occasione di ricevere qualche consiglio su come affrontare meglio una curva, su come superare un tratto tecnico o scegliere la linea migliore. E’ un’ottima occasione per fare un po’ di scuola di mountain bike e perfezionare le proprie abilità direttamente su sentiero, durante un tour. Tra un panorama e l’altro si possono chiarire dubbi a proposito della propria guida del mezzo e delle difficoltà affrontate. Tante volte tutti questi dettagli vengono impartiti dietro lauti pagamenti di corsi organizzati anche da chi non ne ha competenza.

6) Ti adatta il percorso in base alle capacità del gruppo ed alle condizioni atmosferiche – Conoscendo la zona e le molte alternative che un tour offre, la Guida è in grado di fare delle piccole variazioni di percorso in base alle necessità del gruppo. In questo modo, come può accorciare o scegliere l’alternativa più semplice al percorso prestabilito, può allungare o scegliere il tratto più tecnico quando a lui sembra che il gruppo abbia le capacità necessarie per goderselo al meglio. La guida tiene conto di moltissimi fattori e, in base a questi può modificare l’itinerario e cucirlo a misura di cliente. Molte volte un’uscita in bici viene annullata causa brutto tempo o condizioni non pedalabili. La Guida, in questo caso, è in grado di discostarsi dal programma prestabilito e scegliere il luogo adatto per uscire comunque e sfruttare al meglio la giornata. Per esempio: se un’uscita viene preceduta da una giornata particolarmente piovosa, la guida sceglie di pedalare in una zona differente o più soleggiata di quella prestabilita sapendo che le condizioni saranno di gran lunga migliori.

7) Ti permette un’uscita molto più performante – La Guida non è solo un accompagnatore chiamato lì al momento per farti visitare i posti dove trascorri le tue vacanze. La Guida generalmente è un appassionato di bici, e questa passione l’ha fatta diventare una professione; però non bisogna scordare che nel giro che vi proporrà, questi lo avrà fatto una miriade di volte sia per tenere a mente le difficoltà che si dovessero presentare durante i giri con i clienti; sia per svolgere il servizio nel migliore dei modi e più professionale possibile! La Guida è uno che pedala tutto l’anno, macina km su km sempre indistintamente dal clima che fa e si prepara nei periodi “morti” dell’anno per farsi trovare pronto nel momento in cui lo contatti; il livello di allenamento di una Guida generalmente è sempre superiore a quello di chi viene accompagnato, per due semplici motivi:

  • il primo, poiché garantisce il completamento del giro da lui proposto, anche con lo sforzo di doverlo spingere letteralmente se uno si trova in difficoltà;
  • il secondo, perché se si dovesse presentare l’occasione di venire contattati da clienti molto esigenti (quelli per intenderci che osservano anche le medie chilometriche dei giri), da loro la possibilità di dare sfogo a tutta la loro energia.

CONCLUDENDO

La Guida è un tuttofare: conduce il gruppo, ne è molte volte il meccanico, è un compagno di viaggio, è un controllore e consigliere, è informato sui fatti, a volte racconta storie. E’ la figura di riferimento per godersi un’avventura a pieno e vivere un’esperienza a tuttotondo in sella alla mountain bike.

1 Comment

  1. Andrea Masala agosto 3, 2020 at 1:32 pm - Reply

    Thank’s

Leave a Comment

Your email address will not be published.

WhatsApp chat