Pedalata di Capodanno 2019

Tutto si è svolto regolarmente!!

Come da programma, ieri 28 Dicembre 2019 c’era in programma la “Pedalata di Capodanno 2019” (vedi qui i dettagli)!

Al punto di partenza ci siamo presentati in 18, tutti un po’ infreddoliti per via delle basse temperature che si sono iniziate a sentire già da qualche giorno prima.

Il tempo di scaricare e preparare le bici, alle 9:40 abbiamo iniziato a pedalare; subito ci siamo riscaldati perché dopo 4 km abbiamo iniziato a salire, prima con leggera pendenza e poi con rampe un po’ più impegnative! Ma l’umore del gruppo non l’hanno intaccato certo queste pendenze, infatti subito dopo (giusto il tempo di rifiatare) abbiamo affrontato il primo singletrack di giornata: una vecchia mulattiera, immersa nel sottobosco di lecci secolari, hanno fatto da cornice ad alcuni guasti meccanici non preventivabili. Però gli schiamazzi di gioia dei partecipanti, sono subito terminati e convertiti in lunghi fiatoni e soste, per riprendere le forze sulle rampe della seconda salita del percorso; questa sì che ha messo a dura prova molti bikers presenti: il fondo sterrato con molte pietre smosse ed irte pendenze, hanno via via reso sempre meno la resistenza fisica!

Al primo pianoro di giornata, subito d’incanto tutti a buttar giù le bici per le foto di rito, la scusa era di immortalare il panorama, ma in fondo in cuor loro, era per riprendere un po’ le forze!

Tant’è, ma la pausa non può durare in eterno, per cui al mio via, siamo ripartiti subito per la terza salita di giornata, questa meno lunga rispetto alla precedente, ma anch’essa abbastanza difficile; qui abbiamo dovuto aspettare un po’ più del dovuto perché il nostro amico “compare” (un’amico forestiero che veniva chiamato così dal suo vero “compare”) ha rotto la suola della scarpa e quindi…via di nastro isolante per tappezzare alla bene meglio la scarpa rovinata!

Dal punto più alto dell’escursione, con lo scarpino riparato, ci siamo catapultati giù in una divertentissima discesa, larga, con fondo bello scorrevole e panoramica, per circa 4km per poi attraversare dei pascoli, in un susseguirsi di saliscendi “mangia e bevi”; dopodiché altra discesa, questa più tecnica rispetto alla precedente ma molto divertente, per concludere gli ultimi 6 km del giro in un susseguirsi di singletrack tutti immersi nella macchia mediterranea!

Alla fine con 30′ di ritardo sulla tabellina di marcia, siamo giunti al ristorante “Gli Ontani” dove Giada ed il suo staff ci hanno preparato delle prelibatezze culinarie, innaffiate tutte da una quantità smisurata di birre fresche, per recuperare tutti i sali minerali “spesi” nel giro.

Ora non vi resta altro che dare uno sguardo alle foto di giornata (clicca qui) e alla simulazione aerea del giro effettuato (clicca qui).

Buona visione!!

Non smettete di seguirci, a breve avremo altre sorprese per voi!!

Per ogni eventuali richieste sulle escursioni e/o sui corsi da me organizzati, potete sempre contattarmi sia qui nel sito, che nei vari canali social (Instagram, Facebook, Twitter, LinkedIn).

0 Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

WhatsApp chat